Parco Lambro: luogo attrattivo per i “nomadi”

Scritto da Gianluca Boari il 19 settembre 2015 – 18:26 -

2015.09.19 - i rom ancora in Via Pusiano - Libero

Via Pusiano, ai margini del paro lambrao, è da ormai oltre un anno uno dei tanti luoghi della Milano di Pisapia presa di mira dai “nomadi”. Fortunatamente l’amministrazione ultimamente reagisce alle segnalazioni e quantomeno fa allontanamenti. Di certo misure come il sequestro dei mezzi risulterebbero più efficaci per evitare il ripetersi degli accampamenti.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , , ,
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | Nessun commento »

Lambrate: corteo dei cittadini per la sicurezza e contro il degrado

Scritto da Gianluca Boari il 17 settembre 2015 – 18:38 -

2015.09.19 - i rom ancora in Via Pusiano - Libero

Buon successo per la manifestazione del 17 settembre a Lambrate voluta dai cittadini per manifestare contro il degrado e la mancanza di sicurezza. Hanno partecipato anche diversi politici dello schieramento di centrodestra. Unica presenza della sinistra il Presidente della Commissione Sicurezza di Palazzo Marino Gabriele Ghezzi indeciso tra la sua posizione di autorevole esponente della maggioranza di Pisapia e sostenitore delle istanze dei cittadini che di questo sindaco non sono particolarmente entusiasti.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , ,
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | Nessun commento »

Parco Lambro: moria di pesci e uccelli

Scritto da Gianluca Boari il 28 agosto 2015 – 11:07 -

2015.08.28 - laghetto parco lambro
Dovrebbe essere un’oasi di biodiversità ma al parco lambro il laghetto è divenuto malsano portando alla moria della ittiofauna con conseguenze anche per l’avifauna. Due morie in un solo mese devono far riflettere sull’importanza della manutenzione dell’ambiente urbano e del Parco Lambro in particolare.
Nell’articolo de La Repubblica di oggi auspico interventi e controlli seri

(CLICCA SULL’ARTICOLO PER INGRANDIRE)

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , ,
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | Nessun commento »

Parco Lambro: edificio fatiscente dimenticato dal Comune diventa covo di sbandati

Scritto da Gianluca Boari il 23 agosto 2015 – 12:38 -

Gli ex spogliatoi di una società sportiva un tempo presente al parco lambro, abbandonati da anni dal Comune nonostante le sollecitazioni del Consiglio di Zona ad abbatterli, sono diventati l’ennesimo luogo di degrado di Milano made in Pisapia.

Clicca qui per leggere le mie dichiarazioni su Il Giorno di ieri

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , ,
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | Nessun commento »

Pisapia e la Curia vogliono dare le case popolari ai finti profughi

Scritto da Gianluca Boari il 7 agosto 2015 – 15:25 -

Il Comune vorrebbe dare parte delle case Aler ai finti profughi con l’appoggio di Scola. In Città Studi una parrocchia pronta ad ospitarli secondo il Corriere della Sera del 5 agosto.
Nell’articolo di Libero di oggi denuncio la presenza di un ex asilo Faes in Via Noe e presento interrogazione a Sindaco e Assessore Majorino per capire cosa si intende fare in Zona 3.
Dal alcuni mesi girano infatti voci tra i residenti della zona di Piazza Piola in merito al progetto di riutilizzo dell’immobile di Via Noe 24, un tempo affittato al Faes per una scuola dell’infanzia, per convertillo in ostello per “profughi”. Si tratta di una struttura provvista di refettorio di proprietà di un ente religioso. Confinate con esso la Parrocchia di San Giovanni in Laterano.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , , , , ,
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | Nessun commento »

Danneggiamenti villette Liberty: il Pd assolve i colpevoli

Scritto da Gianluca Boari il 3 luglio 2015 – 15:43 -

29/08/14 - Il Giorno Le devastazioni compiute dai Lambretta

29/08/14 – Il Giorno
Le devastazioni compiute dai Lambretta

Dopo quasi un anno dall’ultimo sgombero delle villette Aler di Piazza Ferravilla e Via Apollodoro il Consiglio di Zona affronta la discussione della mozione che avevo presentato, a seguito della scoperta dell’entità dei danni provocati dagli abusivi agli stabili, che chiedeva che venissero loro addebitati i danni.
Un articolo de Il Giorno ne faceva lo scorso agosto un ampio resoconto ipotizzando anche il furto di energia elettrica. Le immagini sono bene esplicative (CLICCA SOPRA PER INGRANDIRE).

La discussione è avvenuta con soli due interventi da parte della sinistra, quelli del Presidente del Consiglio di Zona Renato Sacristani (Rifondazione comunista) e di Giuseppina Rosco (Partito democratico), rappresentante dell’ala cattolica del partito e attiva nella parrocchia di Piazza San Materno/Casoretto.
Sacristani ha dichiarato la mozione mal scritta in quanto era citata una lettera dell’Asl che denunciava una situazione igienica insostenibile ed era rivolta al Comune anzichè all’Aler. Più sconcertante l’intervento della rappresentante del Pd che ha dichiarato il voto contrario del suo partito motivandolo con l’impossibilità di individuare i colpevoli e dando la colpa di quanto accaduto all’incuria dell’Aler.
Le affermazioni del Pd sono gravi in quanto, al di la dell’incuria che va certamente addebitata alla proprietà, rappresentano un goffo tentativo di giustificare i delinquenti che per oltre un anno hanno agito nelle villette Liberty devastandole, organizzando bar e palestre abusive, abbattendo muri e imbrattando le mura. A tutto ciò va aggiunta la documentata presenza di un campicello coltivato a marijuana.
Come non ricordare infine come questo atteggiamento di protezione nei confronti dei teppisti dei centri sociali abbia portato due esponenti del Consiglio di Zona a prendere parte alle riunioni degli abusivi!

Questo grave episodio di giustificazionismo dei centri sociali rappresenta chiaramente come il Pd e gli altri sodali di Pisapia continuino a strizzare l’occhio verso il mondo dei centri sociali per fini elettorali.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , , , , , ,
Inserito in AMBIENTE, IN CONSIGLIO, POLITICA MILANESE, SICUREZZA | Nessun commento »

Lambrate: progetto riqualificazione Via Rodano

Scritto da Gianluca Boari il 30 giugno 2015 – 01:43 -

Tavola progetto Rodano-PredilAlcuni giorni fa in occasione di una seduta di Commissione Urbanistica congiunta con quella Ambiente è stato finalmente presentato il progetto per la riqualificazione di Via Rodano e Via Predil.
Intervento atteso da anni in quanto a carico della società che aveva realizzato il programma di riqualificazione urbana del Rubattino (scomputo oneri di urbanizzazione). Negli ultimi anni l’intervento si era reso indispensabile in quanto era nel frattempo nato il supercondominio “I Giardini di Via Rodano”. Da un paio di anni i nuovi residenti sono costretti a camminare in una via buia con pezzi di marciapiedi mancanti ed aree sterrate ridotte a discariche.

Il Consiglio di Zona si era occupato della questione senza ricevere risposte dall’amministrazione centrale, in particolare aveva richiesto su mio suggerimento che l’intervento prevedesse la realizzazione di posti auto a lisca di pesce in numero congruo al fine di recuperare quanto si sarebbe perso con gli interventi, poi realizzati, in Via Conte Rosso.

I progettisti non hanno ascoltato il Consiglio di Zona non recependo la richiesta. D’altra parte l’amministrazione ha inteso presentare un progetto definitivo senza che i precedenza vi fosse stata nessuna occasione di confronto ufficiale con i cittadini. Non escludo ovviamente che i consiglieri di sinistra fossero stati preventivamente informati ed eruditi su come comportarsi, vale a dire a star buoni e zitti.

I punti critici a mio avviso sono tre:
1) mancata realizzazione di un adeguato numero di posti auto
2) nessuna garanzia sull’efficienza della nuova illuminazione pubblica, dichiarata semplicemente come in linea con la politica del Comune (quindi tanto risparmio e poca sicurezza).
3) alcuni tratti del marciapiede di Via Bertolazzi saranno rifatti solo in futuro (non specificato quindi occorrerà stare addosso all’amministrazione)

I tempi per le opere sono di circa 6 mesi (dichiarati).

CLICCA QUI PER SCARICARE LA TAVOLA DEL PROGETTO IN ALTA DEFINIZIONE

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: , , , ,
Inserito in AMBIENTE, IN CONSIGLIO | 1 Commenti »

Parco Lambro: il Sindaco lo riapre alle auto per fare un favore al pub

Scritto da Gianluca Boari il 20 giugno 2015 – 20:15 -

All’interno del Parco Lambro ci sono sempre state attività di carattere commerciale e altre senza scopo di lucro gestite dal Ceas di Don Colmegna e da Exodus di Don Mazzi. Le auto potevano transitare liberamente tranne che nei fine settimana dei mesi estivi.
Alcuni anni fa dei privati avevano ottenuto da Comune la possibilità di aprire locali quali il QIN e la nuova CAPANNA DELLO ZIO TOM. Entrambi i locali erano discopub e accoglievano centinaia di persone con il conseguente intenso flusso veicolare nel Parco.
Sul finire della passata amministrazione, a causa di contrasti tra il Comune e i titolari dei locali si era arrivati alla chiusura dei pub. Subito dopo il Comune aveva emanato un nuovo bando di concessione degli spazi che li destinava ad attività a carattere prevalente non lucrativo.

Ordinanze Parco Lambro 2013 - 2015Nel 2013 il Sindaco su richiesta di una apposita delibera del Consiglio di Zona 3 emanava un’ordinanza che vietava il transito delle auto con la sola esclusione ovviamente dei fornitori e di chi lavora nelle strutture presenti all’interno (clicca sull’immagine a lato per ingrandirla).
il 19 maggio scorso, guarda caso tre giorni prima dell’inaugurazione del nuovo PETER PAN gestito da un consorzio che fa capo all’Associazione Saman che si è aggiudicata il bando comunale per l’utilizzo di un’area, il Sindaco emana una nuova ordinanza che consente alle auto dei clienti di entrare al Parco.
L’ordinanza indica orari particolari, quelli che guarda caso coincidono con l’attività serale del Peter Pan, vale a dire dalle 20.00 alle 03.00.
Chi si era aggiudicato il bando avrebbe dovuto fare attività senza scopo di lucro e per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate….
Da quando gli enti senza scopo di lucro fanno iniziative di notte!?

Concludo affermando che la situazione mi sembra molto opaca e sarà necessario capire non solo il comportamento del Sindaco ma anche se chi ha vinto il bando si occupa realmente e prevalentemente di iniziative senza scopo di lucro.

Il Consiglio di Zona il 18 giugno ha deliberato all’unanimità la richiesta di ritiro della nuova ordinanza del Sindaco come riporta oggi il quotidiano Il Giorno dove è presente anche una mia breve dichiarazione.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: ,
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE | 2 Commenti »

Area occupata di via Valvassori Peroni: ci sarà lo sgombero?

Scritto da Gianluca Boari il 6 novembre 2011 – 15:21 -

Stanno per scadere i quindici giorni di tempo che il Consiglio di Zona 3 ha dato agli occupanti abusivi dell’ex area Uffici Parchi e Giardini di via Valvassori Peroni affinchè abbondonino l’area. Il testo della delibera approvato all’unanimità chiede infatti al Sindaco lo sgombero dell’area occupata qualora entro quindici giorni dall’approvazione della stessa risulti ancora occupato.
La delibera è stata votata all’unanimità essendo frutto di un’intesa raggiunta tra maggioranza e opposizioni sul testo preparato dal consigliere Monzio ed epurato dagli elementi di inutile e pretestuosa polemica nei confronti della Provincia di Milano. Per consentire che si raggiungesse tale accordo e che finalmente la maggioranza di sinistra si esprimesse per lo sgombero senza far perdere altro tempo alla cittadinanza ho ritenuto di ritirare la mia mozione che era stata all’origine della tardiva presa di coscienza del problema da parte del Consiglio di Zona.
Qualora gli occupanti non dovessero abbandonare l’area e il Comune decidesse di disattendere la volontà del Consiglio di Zona mi impegnerò a riprendere la battaglia per la legalità ritornando nel quartiere, a contatto di chi subisce i disagi e il degrado ambientale dovuto alle feste e festini organizzati dagli abusivi.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags: ,
Inserito in AMBIENTE, GOVERNO BERLUSCONI 2008-2013, IN CONSIGLIO, POLITICA INTERNAZIONALE, POLITICA MILANESE, SPECIALI | Nessun commento »

Sosta regolamentata in via Pacini – priorità per il PdL

Scritto da Gianluca Boari il 30 ottobre 2011 – 14:24 -

pacini-bazziniGiovedì 20 ottobre è finalmente stata messa in votazione in Consiglio di Zona, dopo ben due mesi dalla presentazione, la mia mozione che chiedeva al Sindaco e all’Assessore Maran di realizzare il prima possibile la sosta regolamentata in via Pacini e nelle sue traverse.
La situazione in queste vie non è più sostenibile soprattutto da quando la sosta regolamentata è stata istituita nella vicina viale Romagna., pertanto occorre che il nuovo sottoambito che comprenda questa parte di Città Studi venga al più presto attivato.
Nonostante quanto detto la mozione è stata respinta a causa del voto contrario della maggioranza di sinistra con il concorso dei consiglieri della Lega Nord e dell’UDC.
Stupisce in particolare il comportamento dei consiglieri leghisti da sempre molto critici nei confronti della realizzazione dei parcheggi in Città Studi.
Ma chi non vuole i parcheggi sotterranei come fa a non volere tutelare i residenti almeno con le strisce blu?

Hanno votato contro:

Ancona Andrea (Lega Nord)
Basciano Carla (SEL-Vendola)
Benvenuto Titti (Rifondazione Comunista)
Casati Vincenzo (PD)
Cati Sergio (PD)
De Luca Cardillo Maria (Verdi)
Filice Paola (PD)
Fossati Cinzia (PD)
Lazzarotti Andrea (SEL-Vendola)
Loi Martina (Radicali-Lista Bonino)
Monzio Compagnoni Dario (PD)
Morosi Silvia (PD)
Muzio Adalberto (PD)
Naso Alessandra (IDV-DI PIetro)
Papale Alessandro (SEL-Vendola)
Pilati Andrea (Lega Nord)
Rosco Giuseppina (PD)
Rositano Massimiliano (UDC)
Rossin Sara (PD)
Rovelli Pierangelo (PD)
Sacerdoti Michele (Lista Milly Moratti)
Sacristani Renato (Rifondazione Comunista)
Scarinzi Massimo (PD)
Zerbinati Giorgio (PD)

Clicca qui per leggere il testo della mozione e la tabella di votazione con tutti i nomi dei consiglieri e le relative espressioni di voto.

(Nella foto via Pacini angolo via Bazzini)

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Tags:
Inserito in AMBIENTE | Nessun commento »