Camper accampati al Rubattino – informato il Vicesindaco

Scritto da Gianluca Boari il 15 febbraio 2010 – 15:58 -

insediamento-camper-rubattino-150220102Un nuovo insediamento di “nomadi” è tra circa 3 giorni presente nel parcheggio situato nei pressi della tangeziale est in fondo a via Caduti di Marcinelle.
I cittadini sono ragionevolmente preoccupati in quanto sempre più spesso l’area incompiuta del Pru Rubattino viene presa di mira dagli abusivi.
Nell’odierna mattinata, grazie alle segnalazioni dei cittadini, ho provveduto ad informare il Vicesindaco affinchè tale spazio sia sgomberato quanto prima.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE, SICUREZZA | 2 Commenti »

Giusta la politica degli sgomberi del Comune di Milano

Scritto da Gianluca Boari il 22 novembre 2009 – 19:52 -

Esprimo piena adesione a quanto dichiarato oggi alle agenzie dal Vice Sindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato:
“I rom abusivi non sono e non saranno tollerati. E’ la linea non del Comune di Milano ma dell’Europa. Che ha varato la direttiva numero 38 nel 2004, recepita dal decreto legislativo del 6 febbraio 2007, secondo la quale i comunitari che non si registrano, non hanno mezzi di sostentamento sufficienti, un lavoro e un’assistenza sanitaria dopo tre mesi di soggiorno vanno allontanati. Dunque gli sgomberi andranno avanti fino ad azzerare tutte le baraccopoli della città. Anche se quelle rimaste, dopo l’intervento di Rubattino, sono ormai di piccole dimensioni”. Lo afferma il vice Sindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato. “La decisione di dare assistenza nelle strutture comunali e convenzionate alle madri con i loro bambini – spiega De Corato – è un ‘di più’ garantito dall’Amministrazione. Che dal punto di vista dei principi vigenti nella Ue dovrebbe invece proporre al Prefetto il decreto di allontanamento di tutti gli abusivi per cessate condizioni di soggiorno oltre a una denuncia per invasione di terreno ed edifici secondo l’ articolo 633 del codice penale”.
Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE, SICUREZZA | Nessun commento »

Usano Rom e università per colpire Formigoni e CL?

Scritto da Gianluca Boari il 22 novembre 2009 – 19:19 -

Sono settimane difficili per il mondo che ruota attorno al movimento di Comunione e Liberazione. Prima gli attacchi e le violenze, anche fisiche, denunciati dai ragazzi della libreria Cusl nell’Università degli Studi di Milano poi l’occupazione di una chiesa (fatto di per se gravissimo) il cui parroco è ritenuto vicino al Movimento ecclesiale che esprime l’attuale Governatore della Lombardia Roberto Formigoni.
Tutto questo a distanza di pochissimi giorni.
Non credo possa essere affermato con certezza che vi sia una regia dietro a questi avvenimenti, tuttavia il clima politico che percepisco è francamente preoccupante.

Ritengo doveroso esprimere la mia solidarietà agli amici di Comunione e Liberazione e ai parrocchiani della chiesa di Sant’Ignazio di Loyola.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in POLITICA MILANESE, SICUREZZA | Nessun commento »

I commercianti di Casoretto scelgono il PdL e la sinistra si lamenta

Scritto da Gianluca Boari il 19 novembre 2009 – 01:47 -

Sabato 14 novembre si è tenuta una bella festa del PdL nel quartiere Casoretto grazie all’intraprendenza della nuova associazione denominata “Botteghe Casoretto”. Sono stati coinvolti gli artigiani del Consorzio di Forte dei Marmi che hanno esposto i propri prodotti, simbolo della qualità del “made in Italy”.
In piazza San Materno era presente un gazebo del PdL per informare i cittadini dell’apertura della campagna di adesioni al nuovo soggetto unitario del centrodestra.
Il PdL di Milano, come affermato dal Capogruppo in Comune Giulio Gallera, ha ritenuto importante manifestare il proprio sostegno ai commercianti del quartiere, protagonisti del rilancio della sua vivibilità.

L’iniziativa originariamente prevista non vedeva la collaborazione delle forze politiche e aveva ottenuto i patrocini della Provincia e del Consiglio di Zona 3. In un articolo di CronacaQui la capogruppo del PD mette in dubbio la regolarità della vendita degli artigiani toscani. Atteggiamento incoerente con il fatto che i consiglieri del PD avevano approvato la concessione del patrocinio ben sapendo quale sarebbe stata l’attività commerciale prevista, anzi ne avevano tessuto le lodi!
La medesima attività che si è di fatto tenuta sabato.
Forse il fatto che i commercianti abbiano scelto di collaborare con il PdL è per la sinistra un fatto talmente grave al punto di indurla a cambiare completamente opinione su questa bella iniziativa.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, IN CONSIGLIO, POLITICA MILANESE, RASSEGNA STAMPA | Nessun commento »

Gazebi in piazza per la campagna tesseramenti PdL

Scritto da Gianluca Boari il 13 novembre 2009 – 02:35 -

Il 14, il 15 e il 21 novembre parte la campagna tesseramenti del Popolo della Libertà in tutta la città di Milano. In Zona 3 saranno allestiti gazebi in piazza Lima (sabato 14 e sabato 21), in piazza San Materno angolo via Casoretto (sabato 14).

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in APPUNTAMENTI, POLITICA MILANESE | Nessun commento »

Le fantasie de La Rupubblica sul quartiere pro abusivi

Scritto da Gianluca Boari il 9 novembre 2009 – 13:30 -

Il giornale “La Repubblica” di oggi in un articolo della cronaca cittadina intitolato “Sgombero di via Rubattino le maestre: lasciateci i bambini” affronta l’argomento del futuro sgombero di via Rubattino parlando di un intero quartiere in mobilitazione a favore dei Rom abusivi. Leggendo all’interno si scopre che si tratta di un centinaio di persone (forse), meno di quelle che in due giorni di petizione hanno aderito alla mia iniziativa. Iniziativa volta a dare voce a quella maggioranza assoluta di cittadini contrari agli abusivi che tanto ama difendere la sinistra. Persone che da semplici cittadini non amano condurre parate parasindacali nelle strade. Persone che si mobilitano (lo hanno fatto in 3000 quando in pericolo era il Parco Lambro e il quartiere Feltre) solo quando la situazione diventa totalmente ingestibile.
A questa situazione noi del centrodestra non vogliamo arrivare, per questo abbiamo chiesto e chiediamo lo sgombero immediato di via Rubattino.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, IN CONSIGLIO, POLITICA MILANESE, RASSEGNA STAMPA, SICUREZZA | Nessun commento »

921 milioni dal Governo per le metropolitane milanesi

Scritto da Gianluca Boari il 7 novembre 2009 – 12:58 -

Il Cipe ha approvato ieri i finanziamenti per 921,1 milioni di euro per le seconde tratte della linea 4 e della linea 5 della metropolitana milanese. Le due opere sono inserite nel piano Expo 2015 e per entrambe il termine dei lavori è stabilito entro il 2014. 

Gli investimenti complessivi per la M5 sono di 1,338 miliardi di euro di cui 557 milioni per la prima tratta da Bignami a Garibaldi e 781,8 milioni per la seconda da Garibaldi a San Siro. Per la M4 sono di 1,699 miliardi di euro di cui 789 milioni per la prima tratta da Lorenteggio a Sforza Policlinico e 910 milioni per la seconda da Sforza Policlinico a Linate.
Entrambe le nuove linee sono finanziate attraverso il meccanismo del project financing che prevede una divisione dei finanziamenti tra Stato, Comune e società private scelte mediante una gara.

Gli investimenti per la realizzazione delle nuove linee ed i prolungamenti di quelle esistenti comporta un investimento complessivo di 3,59 miliardi di euro. Al 2015 la rete metropolitana passerà dagli attuali 76 km e 88 fermate a 140 km e 110 stazioni.

Lo stanziamento dimostra concretamente quanto il Governo Berlusconi ritenga fondamentale puntare sulle infrastrutture per modernizzare il Paese e quanto, soprattutto, creda nelle potenzialità di Milano come traino dell’economia nazionale.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE | Nessun commento »

Abusivi al Rubattino: allontanati da Via Cad. di Marcinelle.. rimangono in via Rubattino

Scritto da Gianluca Boari il 23 ottobre 2009 – 18:03 -

Il Vicesindaco De Corato ha appena diramato un comunicato stampa in cui si da la notizia dell’avvenuto sgombero in data odiera dell’accampamento abusivo di “nomadi” allestito nello scorso fine settimana sul prolungamento di via Cad. di Marcinelle. Gli ex occupanti si sono trasferiti in via Toledo.
Agire prima che i rom si radichino nei posti che occupano, che si tratti di aree insediate abusivamente o di pubblica via, è il solo mezzo a nostra disposizione per contrastare questo fenomeno, tanto più se si tratta di italiani che, ovviamente non possiamo espellere. Ed è il modo di lanciare un segnale di legalità a questa gente, che si ostina a non rispettare le regole.”

Rimane ora da sgomberare l’insediamento di via Rubattino 81, mettendo in seguito in sicurezza l’area con l’intervento della proprietà.
Firmiamo quindi la petizione!

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE, SICUREZZA | Nessun commento »

Niente sanatorie per i Rom abusivi del Rubattino

Scritto da Gianluca Boari il 22 ottobre 2009 – 02:34 -

Il Giornale di ieri riporta la notizia che il consigliere comunale del PdL Aldo Brandirali starebbe per presentare in Consiglio una richiesta per far si che lo sgombero degli abusivi al Rubattino venga eseguito solo a scuole terminate.

Sono assolutamente contrario a questa proposta in quanto si darebbe indirettamente in questo modo un incentivo e una giustificazione alle occupazioni abusive. La tutela del percorso scolastico per chi ne ha effettivo diritto si deve perseguire nel rispetto della legalità come affermato giustamente su Libero dal Capogruppo PdL a Palazzo Marino Giulio Gallera. Inoltre poichè un’Istituzione non può chiedere il non rispetto delle leggi, non vorrei che qualcuno si spingesse a proporre la ragolarizzazione del campo.
Circa due anni fa era scoppiato un caso legato alla possibilità che venisse realizzato un insediamento di nomadi all’interno del Parco Lambro. In quell’occasione un corteo di migliaia di cittadini si oppose al progetto. Io ero tra i rappresentanti politici che parteciparono a tale corteo e ricordo come anche in quell’occasione una minoranza di consiglieri di vari partiti, tra cui lo stesso Brandirali, mostravano una differente sensibilità.

Il corteo ebbe i suoi risultati, il progetto saltò. Poichè i cittadini del Rubattino non hanno meno diritti di quelli del quartiere Feltre, limitrofo al Parco Lambro, ho intenzione di attivarmi promuovendo una petizione affinchè sia chiesto l’immediato sgombero dell’area occupata di via Rubattino.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, POLITICA MILANESE, SICUREZZA | Nessun commento »