Il Rubattino assediato dagli abusivi: ora basta!

Scritto da Gianluca Boari il 20 ottobre 2009 – 00:14 -

19.10.2009 - abusivi in via Caduti di Marcinelle Il quartiere racchiuso tra le vie Rubattino, Pitteri e Caduti di Marcinelle vive enormi ritardi legati al suo completo sviluppo. Quello che sarebbe dovuto essere un quartiere modello di Milano, particolarmente adatto alle giovani famiglie non è ancora quello che potrebbe essere. Il definitivo completamento che passa attraverso la realizzazione del grande parco Maserati e la ristrutturazione Estate 2009 - Camper sotto la tangenzialedi una parte dell’ex complesso industriale Maserati-Innocenti è da anni in stallo totale. Tale vicenda si interseca con quella della fabbrica di laminati metallici INNSE, divenuta nota a livello nazionale negli ultimi mesi.

Da circa due anni le aree attigue al quartiere diventano teatro di continui episodi di occupazione abusiva da parte di “nomadi”. Puntualmente aumentano episodi di furti e di utilizzo improprio delle aree comuni. In questi ultimi giorni all’insediamento abusivo situato in via Rubattino (al confine della ditta CESI) si è aggiunta una nuova occupazione abusiva lungo il prolungamento della via Caduti di Marcinelle appena realizzato ma ancora ufficialmente chiuso al traffico.

Il Comune, in accordo con le forze dell’ordine, deve assolutamente attivarsi per rompere definitivamente l’assedio al quartiere. Il Vice Sindaco è uno dei principali sotenitori all’interno dell’amministrazione comunale della politica degli sgomberi.
Si agli sgomberi, no al buonismo!

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in SICUREZZA | 6 Commenti »