Pd e Rifondazione fanno occupare la chiesa ai rom sgomberati da Rubattino

Scritto da Gianluca Boari il 22 novembre 2009 – 13:19 -

Nella giornata di ieri un folto gruppo di abusivi, precedentemente sgomberati dall’area ex Enel di via Rubattino, ha occupato la Chiesa di San Ignazio di Loyola situata all’interno del quartiere Feltre, in piazza Borotti.

Come riporta il quotidiano Il Giornale una ottantina di persone indirizzate da due consiglieri comunali, David Gentili del Pd e Patrizia Quartieri di Rifondazione Comunista, e da un drappello di esponenti del volontariato cattolico e di sinistra, hanno bivaccato per ore nel luogo sacro.
In serata i bambini e le madri sono stati sistemati dall’assessorato ai Servizi Sociali del Comune in tre centri di accoglienza della città.

Bella trovata quella di utilizzare un luogo sacro per ottenere una ribalta politica e cercare di mettere in difficoltà l’amministrazione comunale.
C’è da chiedersi come mai sia stata scelta proprio San Ignazio e non altre chiese molto più vicine all’area dello sgombero, ad esempio San Martino in Lambrate.
In alternativa, anche se non è un luogo sacro, c’era a disposizione la vicina sede dell”Associazione Acli Lambrate, molto vicina a certi consiglieri del Pd eletti anche in Consiglio di Zona 3.
C’è forse un legame tra la chiesa scelta, difficile da trovare per chi non conosce il quartiere, e il fatto che il parroco come sostiene anche Libero di oggi sia considerato vicino a Comunione e Liberazione?

Complimenti ai signori delle sinistre, bel modo di fare politica.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in AMBIENTE, SICUREZZA | 2 Commenti »