Sgombero abusivi via Valvassori Peroni: il Comune è inadempiente

Scritto da Gianluca Boari il 1 gennaio 2012 – 01:38 -

Ingresso spazio occupato

Ingresso spazio occupato

Continua ormai da 9 mesi l’occupazione abusiva dell’area comunale un tempo sede di uffici e depositi del “Settore Parchi e Giardini” situata in via Valvassori Peroni 10.
Il 24 ottobre 2011 il Consiglio di Zona approvava all’uanimità, a seguito delle mie continue ed insistenti sollecitazioni, un documento in cui si chiedeva al Sindaco di procedere con lo sgombero e la messa in sicurezza dell’area entro quindici giorni.
Da quella data sono trascorsi due mesi e mezzo ma nulla è stato fatto. In occasione della seduta di Consiglio del 13 gennaio è stata finalmente trattata e messa in votazione la mozione urgente che avevo presentato il 17 novembre per sollecitare l’esecuzione delle richieste del Consiglio di Zona. Incredibilmente, o quasi, la maggioranza di sinistra ha votato contro il sollecito e la mozione è stata quindi bocciata. La votazione contraddice la precedente espressione di voto dello scorso mese di ottobre, proprio ora che il Comando di Polizia Locale della Zona 3 si è espresso ufficilmente con una
comunicazione datata 3 gennaio 2012 in cui vengono descritti esattamente tutti i fatti riportati dal sottoscritto all’attenzione del Consiglio di Zona mesi fa a seguito degli incontri con i cittadini esasperati dalla situazione di illegalità permanente.
“Attualmente, la struttura ospita pressochè stabilmente circa 10/12 soggetti e 4 cani. Nei giorni di fine settimana però, tale numero accresce sensibilmente per la consuetudine di indire una sorta di rave party con abbondante consumo di alcolici e diffusione di musica ad alto volume fino a notte fonda, con evidente disagio per il vicinato. All’indomani di tali incontri, ci si misura, poi, con un gran numero di bottiglie abbandonate in strada e i miasmi connessi alla discutibile abitudine di espletare i bisogni fisiologici in area pubblica e di abbandonare grosse quantità di rifiuti”. In questa lettera, inoltre, si suggerisce al Comune di procedere allo sgombero attraverso un coordinemento tra Polizia Locale e Polizia di Stato per salvaguardare “l’incolumità fisica del personale operante”.

Il Consiglio di Zona, per volontà del suo Presidente e della Maggioranza che lo sostiene, non ha voluto chiedere il rispetto di una proria precisa richiesta risalente a quattro mesi fa rimasta inevasa dall’Amministrazione centrale. Temo quindi che tale comportamento possa essere legato ad una trattativa in corso tra Comune e occupanti dai contorni opachi. Spero ovviamente di sbagliarmi perchè auspico che questa Amministrazione non sia caduta così in basso.
Nel frattempo i residenti continuano a sopportare questa situazione di degrado e i giovani frequentatori dei rave continuano a correre gravi rischi per la salute in uno spazio del Comune.

Scarica la versione PDF |  Visualizza versione stampabile  Visualizza versione stampabile
Inserito in SICUREZZA | Nessun commento »